• img-book

    Giovanni Sias

ISBN: 9788899193386 - 9788899193393

Alle sorgenti dell’anima

by: Giovanni Sias

Presentazione È qui, su questo piano del discorso, che la sapienza opera. Dove il reale è colto come la frontiera invalicabile del limite dell’umano e delle sue possibilità. Lo si avverte con chiarezza nel concetto di phýsis dei sapienti greci e in quello di legge dei sapienti ebraici, dove phýsis e legge non sono altro […]

11,99

Meet the Author
Books of Giovanni Sias
About This Book
Overview

Presentazione

È qui, su questo piano del discorso, che la sapienza opera. Dove il reale è colto come la frontiera invalicabile del limite dell’umano e delle sue possibilità. Lo si avverte con chiarezza nel concetto di phýsis dei sapienti greci e in quello di legge dei sapienti ebraici, dove phýsis e legge non sono altro che la «creazione» di una realtà che pone costantemente l’uomo di fronte al proprio limite: sono le metafore del reale. Ma, appunto, tale realtà introdotta dal linguaggio non è che il risultato di una narrazione in cui la metafora del reale si propone come insuperabile a meno di non sovvertire l’ordine introdotto dal linguaggio e così dar luogo a nuove creazioni di senso che non eliminano l’incidenza del reale e la sua impossibile presa da parte del sapere, ma operano la creazione di una realtà che è in grado di spingere l’uomo oltre quell’impossibile sapere, dove non sarà evitato il limite ma in cui la «produzione» di conoscenza impedisce che tale limite si costituisca come frontiera invalicabile. In sostanza il limite del reale, che il significante «divenire» rende presente alla cognizione umana, non si configura come limitante, ma si presta a un’indagine che ne elabora l’angoscia attraverso il gioco della conoscenza. […] Tale indagine non può che essere condotta sul piano del linguaggio, a creare narrazioni possibili che rivelano le sue sole possibilità di conoscenza. E cioè la conoscenza è non del reale, ma conoscenza che si attua dalle (e nelle) composizioni linguistiche, sono cioè conoscenze del linguaggio. Creazioni consentite dall’alfabeto e dalle sue estensioni. Infine, queste narrazioni, come tutte le narrazioni, hanno la capacità di situare, cosa che altrimenti sarebbe impossibile alle sole conoscenze umane spontanee, l’uomo nel cosmo. […] A differenza della religione e di quella che sarà poi la filosofia, la sapienza è il modo di percorrere un pensiero che non costruisce l’illusione della salvazione, ma opera per costruire soluzioni linguistiche che permettano all’uomo di situarsi nel cosmo, di trovare un modo per abitarlo, benché non venga meno la sua scomodità.

Giovanni Sias (giovsias@gmail.com), psicanalista

 

Libri pubblicati:

Inventario di psicoanalisi (Bollati Boringhieri, Torino 1997); Fuga a cinque voci. L’anima della psicanalisi e la formazione degli psicoanalisti (Antigone ed.); Appunti per una nuova epistemologia (Zona Franca ed., Lucca 2008); La follia ritrovata (Alpes ed., Roma 2016) e, per Polimnia Digital Edition, Prospettive attuali della formazione degli psicanalisti (con F. Quesito e J. Nassif, Sacile 2017).

 

Anteprima Acquista l’e-book (epub e kindle) Acquista l’e-book (pdf)

“Alle sorgenti dell’anima”

There are no reviews yet.